IL TABELLINO

Reti: 32′ Kragl (FOG), 34′ Mazzeo (FOG), 43′ Nicastro (FOG), 61′ Zambelli (FOG);

Cremonese (4-3-1-2): Ujkani; Cinaglia, Canini, Marconi, Renzetti; Arini, Pesce, Cavion; Perulli (46′ Piccolo); Gomez (60′ Cmara), Scappini (73′ Scamacca). A disposizione: Ravaglia, D’Avino, Sbrissa, Croce, Macek, Cinelli, Tena. Allenatore: Attilio Tesser.

Foggia Calcio (3-5-2): Guarna; Calabresi, Camporese, Loiacono; Zambelli, Agnelli (80′ Beretta), Agazzi, Greco (67′ Ramè), Kragl; Mazzeo, Nicastro (75′ Scaglia). A disposizione: Noppert, Figliomeni, Fedato, Duhamel, Deli, Martinelli, Rubin, Gerbo, Floriano. Allenatore: Giovanni Stroppa.



Note: giornata soleggiata;

Arbitro: Antonio Giua di Olbia (Imperiale-Cangiano);

Ammoniti: Agnelli (FOG), Camporese (FOG), Cavion (CRE);

Calci d’angolo: 6-4:

Recupero: 0′ p.t.; 3′ s.t.;

PRIMO TEMPO. Torna a splendere il sole in casa Foggia con una vittoria schiacciante contro i lombardi della Cremonese. Stroppa stupisce tutti e manda in campo dal 1′ Calabresi -prima apparizione in rossonero- e Zambelli al posto di Gerbo. La carte scelte dal mister sembrano essere quelle giuste e il gol del vantaggio arriva alla mezz’ora, quando la Cremonese si sbilancia un po’ troppo e favorisce il gioco del Foggia che, manda in porta Kragl al 32′ con un bel sinistro rasoterra che trafigge la porta difesa dall’ex Novara Ujkani. Non passa molto tempo, solo due minuti ed il migliore in campo del match serve una favolosa palla al centro dell’area per Mazzeo che a due passi appoggia dolcemente a volo in rete, è 2-0 per il Foggia. La difesa del team di Tesser traballa e prima del termine della prima frazione di gioco, Nicastro sulla linea di porta insacca per la terza volta, ipotecando una partita che potrebbe finire già al 45′.

SECONDO TEMPO. Nella ripresa è la Cremonese che cerca di ribaltare la partita con l’ingresso in campo di Piccolo. L’attaccante è l’unico a far muovere i grigiorossi, ma in campo non c’è storia. I satanelli tengono e l’ingresso in campo di Ramè, Scaglia e Beretta sono mosse giuste scelte da Stroppa, infatti il risultato è blindato al 61′ quando un cross di Nicastro, verrà trasformato in un gol fantastico da Zambelli: tocco di destro a volo senza pensarci, spedito all’incrocio dei pali. Per l’esterno destro rossonero è il primo gol con il Foggia, un gol arrivato dopo quattro anni di digiuno. Al triplice fischio il risultato è fissato per 0-4, mantenendo un distacco di +10 dai play-out e -4 dai play-off.

Le pagelle dei rossoneri:

Guarna 6; Calabresi 6.5, Camporese 7, Loiacono 6.5; Zambelli 8, Agnelli 6.5, Greco 6.5, Agazzi 6.5, Kragl 7; Mazzeo 7, Nicastro 7.5.



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO