IL TABELLINO

Reti: 23′ AUT Gyomber (BAR), 29′ Nenè (BAR);
Foggia Calcio (3-5-2): Guarna; Calabresi, Camporese (81′ Tonucci), Loiacono; Zambelli, Agazzi, Greco (70′ Agnelli), Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro (70′ Beretta). A disposizione: Figliomeni, Agnelli, Tonucci, Fedato, Beretta, Duhamel, Martinelli, Noppert, Rubin, Floriano, Ramè, Scaglia. Allenatore: Stroppa.
Bari (4-3-3): Micai; Sabelli, Gyomber, Marrone, Balkovec; Tello, Iocolano (78′ Busellato), Basha; Galano (84′ Cissè), Improta, Nenè (82′ Floro Flores). A disposizione: D’Elia, Petriccione, Kozak, Anderson, Cassani, Cissè, De Lucia, Floro Flores, Andrada, Diakitè. Busellato, Empereur. Allenatore: Grosso.
Note: terreno in buone condizioni, ottima giornata;
Arbitro: Chiffi da Padova;
Calci d’angolo: 6-1;
Tiri in porta: 3-2;
Tiri fuori: 3-8;
Ammoniti: 75′ Loiacono (FOG), 79′ Basha (BAR), 90′ Agazzi (FOG):



PRIMO TEMPO. Dopo 21 anni allo Stadio Pino Zaccheria ritorna il derby d’Apulia, il fatidico scontro fra Foggia e Bari. Stroppa schiera il solito 3-5-2 tenendo in panchina Tonucci e Agnelli, mentre, mister Grosso sceglie come modulo di gioco il 4-3-3 con Sabelli al posto di Anderson e Nenè al posto di Floro Flores. Nei primi minuti di gioco è il Bari che si porta in avanti e prova a spingere ma già dal 5′, i rossoneri si fanno vedere e iniziano ad imporre il proprio gioco. L’azione del vantaggio rossonero si sviluppa al 23′ quando Ciccio Deli scappa in profondità sulla sinistra, apre il gioco per Zambelli che dalla destra con un traversone basso vuole pescare Nicastro ma, pesca Gyomber che ingenuamente spedisce la palla in porta e fa esplodere lo Zaccheria. Passano solo 6′ e al 29′ Guarna regala il gol agli avversari compiendo un pasticcio: sul rinvio dal fondo, l’estremo difensore rossonero la passa ingenuamente a Nenè che a tu per tu con il portiere rossonero, insacca all’incrocio dei pali. Partita in parità, risultato che verrà mantenuto fino alla fine della prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO. Nella seconda parte di gara, le squadre tornano in campo senza cambiare nulla. Pochissime le occasioni da gol, anche quando i due allenatori cambiano le carte in tavola e mandano in campo Beretta per Nicastro, Agnello per Greco e Tonucci per Camporese, mentre Grosso regala una chance a Busellato per Iocolano, Floro Flores per Nenè e Cissè per Galano. L’ex foggiano parecchio in ombra esce tra qualche fischio del pubblico. Per tutto il secondo tempo entrambe le squadre non hanno creato granché, un derby che termina in parità ma lascia parecchio amaro in bocca ai padroni di casa.

Le pagelle dei rossoneri:

Guarna 4; Calabresi 6.5, Camporese 6.5, Loaicono 6.5; Zambelli 6.5, Agazzi 6, Greco 6.5, Deli 6.5, Kragl 6.5, Mazzeo 6, Nicastro 6.5



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO