Con l’ordinanza sindacale dello scorso 7 maggio, il sindaco di Stornarella, Massimo Colia, in qualità di autorità sanitaria locale, ha dato disposizioni per l’urgente rimozione dei rifiuti indifferenziati presenti presso il perimetro esterno del Centro Comunale di Raccolta di Stornarella, e al contempo ha dato mandato ai tecnici di individuare una nuova gestione per lo stesso.

Da tempo il deposito gestito dalla SIA è diventato ricettacolo di ogni tipologia di rifiuto, dagli ingombranti ai rifiuti speciali, per questo motivo il sindaco ha inteso intervenire al fine di scongiurare problematiche dal punto di vista igienico-sanitario. Nell’idea dell’amministrazione, inoltre, vi è la volontà di utilizzare il CCR come base logistica per la raccolta differenziata porta a porta, il cui disciplinare è già stato sottoscritto tra il Comune e la SIA srl, secondo quanto deliberato dal Consiglio Comunale. Il tema della gestione dei CCR e dell’accumulo dei rifiuti è condiviso con tutti i Comuni limitrofi, nonostante l’Ager abbia finanziato delle progettualità per riqualificarli. (LEGGI DI PIU’ http://ilmegafono.eu/2017/11/30/rifiuti-lager-premia-reali-siti-arrivo-fondi-carapelle-orta-nova-stornarella/).

“L’ordinanza Sindacale – spiega l’assessore all’ambiente, Angelo Melillo – interviene per ripulire correttamente quell’area e per affidare la gestione ad altro operatore viste le ultime comunicazioni di criticità di SIA nel conferimento delle varie frazioni di rifiuti diversi all’indifferenziato stradale”.

Infatti, lo scorso 4 maggio l’azienda consorziata ha comunicato l’impossibilità di provvedere alla cura degli impianti di conferimento delle frazioni differenziate, comportando di fatto un immediato aggravamento della situazione attuale sopra descritta. Per questo motivo il sindaco ha dato mandato al Responsabile del Settore Tecnico di provvedere senza indugio alla rimozione dei rifiuti all’esterno del CCR di Stornarella ed al conferimento dei rifiuti differenziati, all’interno del CCR, anche come atto propedeutico all’ormai prossimo avvio della differenziata. Per fare questo sarà individuata subito un’azienda che in via d’urgenza svolgerà le mansioni per la durata massima di mesi sei, ovvero fino a quando sarà indivuato un nuovo gestore definitivo del Centro Comunale di Raccolta.

“In qualità di Ente autonomo, o con SIA o senza SIA, devo attuare quanto deliberato in Consiglio e quanto previsto dalla normativa in tema di differenziazione rifiuti ovvero porta a porta e Differenziata al 65%” – continua l’assessore. “Nulla cambia quindi nell’attuale gestione dei servizi di pulizia e raccolta rifiuti urbana stradale che resta in capo al gestore SIA. In virtù di ciò – conclude – nulla hanno da temere le maestranze chiaramente per Stornarella in prospettiva del servizio porta a porta”. 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO