Fulminato dalla bellezza de “La leggenda del santo bevitore”, ho voluto proseguire nella scoperta di Joseph Roth leggendo “Giobbe”. Un pio ebreo, Mendel, vive ai margini dell’impero russo con sua moglie Deborah e i figli. Le giornate trascorrono tra la preghiera e l’insegnamento della Torah, la legge ebraica. L’immobilismo quotidiano sarà però sconvolto dalle vicissitudini della vita, che porteranno Mendel a trasferirsi in America, abbandonando uno dei suoi figli nella terra natia. Moderno Giobbe, la sorte si accanirà contro il protagonista portandogli in dono ogni possibile sciagura: riuscirà la fede in Dio a salvarlo? La scrittura di Roth è agile, il racconto è un flusso continuo nel quale la voce di Mendel si alterna alla voce dei gregari. Un libro da leggere, una storia da scoprire, un racconto che è davvero un classico!

Se fosse cibo:
Un hot dog kosher, tipica invenzione di New York!

Racchiuso in una frase:
[…] aprì [il leggio] e allungò la mano verso il suo libro vecchio, nero e pesante che era di casa tra le sue mani e che avrebbe riconosciuto senza esitazione tra mille libri uguali. Tanto familiare gli era la levigatezza della copertina con le isolette di stearina in rilievo, resti incrostati di innumerevoli candele a lungo bruciate, e gli angoli inferiori delle pagine, porosi, giallognoli, unti, tre volte piegati a forza di sfogliarle da decenni con dita inumidite. Ogni preghiera di cui aveva bisogno al momento, poteva trovarla in un istante. Era scolpita nella sua memoria con i più minuti tratti fisionomici che aveva questo libro di preghiere, il numero delle sue righe, lo stile e la grandezza della stampa e il colore esatto delle pagine. (p. 70)

Edizione Utilizzata:
Joseph ROTH, Giobbe, Newton Compton, Roma 2016

Dove trovare il libro:
E’ facilmente reperibile in tutte le librerie, sui siti dei maggiori e-commerce italiani, sia in versione ebook che cartacea (lafeltrinelli.it, ibs.it, mondadoristore.it) e nelle bancarelle online dell’usato (www.comprovendolibri.it, www.abebooks.it).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO