Le strutture ci sono, le realtà associative che si impegnano anche, manca una serie e continuativa programmazione teatrale in tutti e Cinque i Comuni dei Reali Siti che potrebbe far crescere il territorio dal punto di vista culturale e sociale. Per questo motivo l’incontro tenutosi lunedì 30 settembre presso il palazzo Ex Gesuitico di Orta Nova ha lasciato ben sperare al fine di creare un percorso di rilancio tramite il bando regionale “Periferie al Centro – Intervento di inclusione sociale della Regione Puglia”.


A presiedere l’incontro c’era il presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Giuseppe D’Urso, che ha inquadrato le potenzialità di questo bando sul territorio dei Reali Siti, il quale a sua volta ha risposto con la presenza degli amministratori dei cinque Comuni, tante associazioni e soggetti privati che a vario titolo si occupano di sociale. A spiegare il progetto (che sarà presentato entro la scadenza prorogata dell’8 ottobre) vi era anche Giovanna Maffei, portavoce dell’associazione culturale Galleria Manfredi di Lucera, soggetto attivatore “Senior” del progetto.

“Negli scorsi mesi abbiamo incontrato i sindaci dei Comuni dei Cinque Reali Siti – ha spiegato Giovanna Maffei durante l’incontro – ed è emersa la piena volontà di collaborare alla presentazione del progetto come Unione dei Comuni. Con il progetto ‘5 Reali Siti, luoghi ospitali, itinerari in arte’ abbiamo immaginato che la gente possa spostarsi tra questi cinque centri per prendere parte a più eventi che si terranno verosimilmente da novembre 2019 a giugno 2020”.



L’auspicio, confermato anche dal sindaco di Carapelle Umberto Di Michele, è quello di poter contare già a dicembre sulla piena disponibilità della grandiosa struttura – finora inutilizzata – dell’auditorium di Carapelle, che risulterebbe così il fulcro di questa nuova programmazione. Nonostante la scarsa dotazione economica (€20.000), il progetto potrebbe portare delle iniziative anche ad Orta Nova, nella sala della Giunta e nella biblioteca di Stornara, a Stornarella e nel museo civico di Ordona, con Game Show, spettacoli di Clownery e laboratori teatrali per piccoli ed adulti. Nel mentre l’espletamento della pratica prosegue, si cercano soggetti attuatori di categoria “junior” tra le associazioni dei Reali Siti e soggetti privati che sponsorizzino questa ipotetica programmazione.

GUARDA LA NOSTRA INTERVISTA 👇

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO