Editoriali

Lib(e)randoci, la recensione di “L’uomo della Lorraby & Steiner” di Pierluigi Vito (2021)

Un funerale, un viaggio, un aeroporto, un ritardo, un locale per attendere la ripartenza: il contesto che fa da prologo a questo racconto del giornalista viterbese Pierluigi Vito sembra quello di una giornata triste...

“Terra Betlemme”, la recensione della raccolta di poesie di Gianfrancesco De Cosmo

La poesia come un messaggio nella bottiglia da affidare all’Oceano dei tempi futuri sempre più liquidi e complessi. All’interno gli auspici rivolti ad una generazione che spesso non ascolta i consigli dei grandi, ma...

Lib(e)randoci, la recensione di “Lettere contro la guerra” di Tiziano Terzani (2002)

11 settembre 2001: due aerei di linea si schiantano contro le Torri Gemelle di New York dando vita a uno tsunami che rivoluzionerà la storia dei primi decenni del XXI secolo. Tiziano Terzani è...

La crisi ambientale si aggrava e la colpa è anche di internet

L’ultimo report sul clima rilasciato dalla NASA ci racconta di una situazione drammatica che, purtroppo, sembra destinata inevitabilmente a peggiorare. Il riscaldamento globale è più veloce e più grave di quanto avremmo potuto immaginare...

Lib(e)randoci, la recensione de “L’ultima donna” di Shirwan Can (2021)

Si parla spesso del Medio Oriente e, da quando c'è stata la guerra contro i Daesh (l'Isis) si è ri-cominciato a parlare anche del Kurdistan e del popolo curdo. Un'altra associazione che a volte...

Lib(e)randoci, la recensione di “Mar Morto” di Jorge Amado (1936)

Mare, memoria, esoticità, vita vissuta: questi gli ingredienti di uno dei più acclamati successi della letteratura internazionale del Novecento. Opera del pluripremiato scrittore brasiliano Jorge Amado, "Mar Morto" è ambientato all'inizio del ventesimo secolo...

Lib(e)randoci, la recensione di “Sotto il velo” di Takoua Ben Mohamed (2016)

Takoua è nata in Tunisia ed è cresciuta a Roma. Takoua è una ragazza che, come tante, si sente ed è totalmente italiana ma non vuole rinunciare a una cultura e a una religione...

Lib(e)randoci, la recensione di “Palude” di Antonio Pennacchi (1995)

Ci sono luoghi che influenzano i propri abitanti. E poi ci sono abitanti che hanno una particolare influenza sui luoghi in cui vivono. Zerocalcare è influenzato da Roma come Federico II ha influenzato la...

Lib(e)randoci, la recensione di “Bedelia” di Leo Ortolani (2020)

Bedelia è una donna bellissima, seguitissima, con tanti "issima". Tutti la vogliono, tutti la cercano, tutti la desiderano. Bedelia fa del suo corpo il suo stile di vita, l'obiettivo per lei è essere LA...

Lib(e)randoci, la recensione di “L’ uomo nel labirinto” di Robert Silverberg (1968)

La fantascienza è quel luogo della letteratura in cui, inaspettatamente, gli autori trovano lo spazio adeguato per parlare dell'uomo e di ciò che rende "umani". Uno degli esempi più belli in questo senso, a...