Controlli a tappeto dei Carabinieri, quattro arresti anche ad Orta Nova

0
4504

Nella serata di venerdì scorso i Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia, supportati dal 6° Nucleo Elicotteri di Bari e dalla Compagnia di Intervento Operativo dell’XI Battaglione “Puglia” hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati contro il patrimonio e contro la persona.Nel corso dell’operazione, che ha visto coinvolte 30 pattuglie dell’Arma, sono state arrestate undici persone, sia in flagranza di reato, sia su ordine dell’A.G.

Di particolare rilievo sono i quattro arresti operati dai Carabinieri di Foggia e Cerignola nei confronti di C. A., classe ‘79, L. A., classe ‘86, F. G., classe ‘91 e B. R., classe ‘96, tutti residenti a Orta Nova. Nello specifico, nel corso della notte, i malfattori hanno tentato di far esplodere un Bancomat a Lavello (PZ) ma sono stati intercettati dai militari della locale Compagnia, pertanto si sono dati a precipitosa fuga a bordo di un Audi A3. L’inseguimento è proseguito fino all’agro di Cerignola dove, grazie alla reazione immediata di un dispositivo formato da pattuglie delle Compagnie di Foggia e Cerignola, l’Audi A3 è stata fermata e, nonostante i malfattori abbiano tentato la fuga a piedi per le campagne di Cerignola, sono stati bloccati e tratti in arresto.

L’Audi A3 è risultata provento di furto, perpetrato il 2 maggio 2016 a Corato (BA) e con targa contraffatta, appartenente ad una Fiat Panda a sua volta oggetto di furto perpetrato a Rionero in Vulture (PZ); all’interno sono state rinvenute due “marmotte” esplosive, fatte poi brillare dagli artificieri del Comando Provinciale di Bari. Due dei malfattori erano già sottoposti al regime degli arresti domiciliari, che non è però stato sufficiente a porre freno alla loro indole delinquenziale. Per i fatti citati gli indagati sono stati arrestati e dovranno rispondere dei reati di tentata rapina impropria, porto abusivo di materiale esplosivo, ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Comunicato Stampa Comando Provinciale Carabinieri Foggia

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO